Scholia Minora in Homerum

Diretto da Franco Montanari
Collaboratori: Paola Ascheri, Davide Muratore
Università degli studi di Genova   unige



Dettagli papiro

P.Oxy. 67 4635 (inv. 66 6B.28/F + 68 6B.19/J)

Scholia Minora a Il. 2 Il. 2, 303-328, 463-493
Cod. pap. sec. IIIp Oxyrhynchus
Luogo di conservazione: Oxford, Sackler Library, Papyrology Rooms.

Repertori: Mertens-Pack3 1170.44; LDAB 9880.
Edizioni: Spooner 2002, pp. 117-129.
Studi: scheda del pap. a www.papyrology.ox.ac.uk/POxy/ ad pap.
Riproduzioni: Spooner 2002, tav. VI; riproduzioni digitali a www.papyrology.ox.ac.uk/POxy/ ad pap. (link all?immagine ad alta risoluzione infra).
Due frammenti appartenenti a un codice papiraceo «written in a neat, basically bilinear hand in the strenger Stil, with a slight inclination»; la grafia e «the lack of aural comprehension and morphological errors ... may indicate that this small codex was produced for commercial purposes». Esso ? riconducibile forse al gruppo 8 di Turner 1977 ? poteva contenere Il. 1-2 o solo Il. 2 ed ha, sotto molti aspetti, uno stretto parallelo in P.Med. inv. 72.13 (Spooner). Il primo frammento, di cm. 3,6 x 5,2, contiene sul recto (transfibr.) frammenti di glosse riferibili a Il. 2.303-307 (a destra è conservato il margine di ca. 1,8 cm.); il verso (perfibr.) frammenti di lemmi da Il. 2.321-328 (a sinistra è conservato il margine di ca. 2,6 cm.). Il secondo frammento, di cm. 6,2 x 9,2, contiene sul recto (transfibr.) scholia min. a Il. 2.463-470 (è conservato 1 cm. di margine destro) e sul verso a 479-493 (è conservato un margine sinistro di 2,5). Vi sono alcuni accenti della mano del copista al fr. 2. Le glosse più estese hanno i righi successivi al primo leggermente indentati sotto il lemma.

  • Immagine 150dpi    P.Oxy. 67.4635 recto
  • Immagine 150dpi    P.Oxy. 67.4635 verso